Il web e la "rivoluzione mediatica"

Il progetto T.R.ON®, ideato dallo Studio D&D, ha l’obiettivo di tutelare l’immagine delle persone e delle società lese dalla “rete”. Il c.d. “web-savior” presente nel nostro Studio ha quindi il compito di “riabilitare” l’immagine virtuale dei nostri assistiti.

La rivoluzione mediatica ha al proprio centro il web con le sue infinite possibilità di accesso, ma anche e soprattutto di diffusione di contenuti. Chiunque può acquisire informazioni sul conto di qualsiasi altra persona. Social forum, blog, periodici online, portali divengono quotidianamente canali di comunicazione di vicende private, corredi fotografici, commenti di servizi et similia, proponendo il più delle volte messaggi diffamatori destinati a ledere la reputazione altrui. Va, altresì, evidenziato che la recente giurisprudenza della Corte Europea, nonché i provvedimenti del Garante della Privacy, hanno riconosciuto il cd. diritto all’oblio. Si è cioè precisato che i dati personali utilizzati a suo tempo per finalità giornalistiche e riproposti negli articoli pubblicati quale parte integrante dell'archivio storico dei quotidiani resi disponibili online sul sito Internet degli editori, sono oggetto di un trattamento lecito perchè diretto a favorire la libertà di ricerca, cronaca e critica anche storica. L’interessato ha tuttavia il diritto, qualora si tratti di notizie risalenti nel tempo, non solo ad ottenere l’aggiornamento delle stesse, ma anche e soprattutto a non vedere più perennemente associato il proprio nominativo a quelle stesse notizie riportate nell’articolo che lo riguarda.

Mostra ▼

T.R.ON®
Tutela della Reputazione ONline

Riabilitiamo e salvaguardiamo
la tua immagine sul web

  • Analisi ed individuazione di fonti e contenuti ritenuti diffamatori/negativi su rete (articoli, commenti, post etc.).

  • Avvio di attività finalizzate all’eliminazione o allo spostamento del contenuto denigratorio e/o comunque negativo e richiesta di risarcimento danni all’autore dello stesso e/o a chi fornisce lo spazio web.

  • Monitoraggio del reset della fonte diffamatoria.

  • Avvio di attività finalizzate ad impedire che in rete, per mezzo delle "scansioni" operate automaticamente dai motori di ricerca esterni al sito segnalato, non restino associate perennemente al proprio nominativo le notizie negative oggetto di articoli pubblicati su quotidiani online risalenti nel tempo e/o non aggiornati.

  • Tutela e supporto legale della persona offesa e/o del danneggiato nelle sedi giudiziarie ed amministrative competenti.